Ancora alla pari di sua Maestà Forlì

Quale sorpresa è più bella di una Sestese che, quest’anno, ripete una super prestazione contro le pluricampionesse d’Italia del Forlì? Quale soddisfazione è più grande, per una lanciatrice di rilievo, partire al posto della titolare e vincere la partita? Quale piacere per una battitrice è maggiore di un triplo a basi piene, su una lanciatrice da nazionale? Risposte scontate, oppure no. In ogni caso questa premessa ci porta al nocciolo della questione: in questo 2018 qualcosa è cambiato. In meglio. Una squadra più attenta in difesa e più determinata in attacco, che nonostante il risultato complessivo di 7 vittorie e 11 sconfitte è sicuramente cresciuta di fronte ad un campionato che mostra un livello alto ogni domenica.

La partente di Gara 1 è Teresa Salvatici che è autrice di una prestazione eccellente. Tiene bene la partita ed è precisa quando serve. L’attacco avversario non riesce a finalizzare che un punto al primo inning: uno spaventoso fuoricampo dell’americana del Forlì, Annie Aldrete, che ha probabilmente coperto quasi due volte la distanza necessaria. La Salvatici non si scompone e lancia 4.1 riprese eccellenti.

Al quarto inning la svolta. La Sestese è in crescendo contro la lanciatrice Matilde Zanotti, la partente Ilaria Cacciamani è stata sostituita in previsione di Gara 2 dopo il primo inning. Tre singoli di Virginia Martini, Victoria McFarland e Jasmine Bernardini, uno di fila all’altro, riempiono le basi di corridrici rosso-blu. Con alla battuta Flavia Carletti, già autrice di un singolo nella prima ripresa, viene schierata nuovamente in pedana la Cacciamani. La Carletti però comanda il suo turno con molti foul e poi batte una linea, la quale passa pochi centimetri sopra l’interbase forlivese, e si va a piantare nella parte centrale recinzione di fondo. Triplo da 3 RBI.
Il risultato viene messo in cassaforte da Chelsea Cohen che lancia gli inning finali e dalla difesa Sestese che non perde un colpo. Un lavoro di squadra da manuale.

L’esito di Gara 2 è di 9-2 per la formazione del Forlì. Partita conclusasi alla quinta ripresa per manifesta inferiorità. Un quinto inning dove le forze alla fine sono venute meno e dove sono stati subìti ben 5 punti. A dispetto del risultato la gara è stata stretta fino a quel punto, ma le campionesse d’Italia, dopo aver perso la prima, non si sono volute sentire il fiato sul collo e hanno sfoderato il loro potente e insidioso line-up contro i lanci della Cohen.

Si va adesso verso l’ultima giornata della regular season. A pari merito, in terza posizione, Sestese, Pianoro e Thunders. Montegranaro a -3. Il turno peggiore spetta proprio alla Sestese contro Bussolengo. Difficilmente si potrà portare a casa un risultato positivo contro la capolista, ma le ragazze rossoblu venderanno cara la pelle.

Autore dell'articolo: Staff

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *