Una bella Sestese, anche se i risultati non sempre premiano

Prima giornata: Thunders Castellana – Sestese

Due ottime gare, giocate entrambe bene dalle nostre ragazze, ma nonostante questo, sia il risultato di Gara 1 che di Gara 2 sono stati a favore delle Thunders di Castelfranco Veneto. La Sestese torna dalla trasferta con due sconfitte assolutamente non meritate.

Avvio di Gara 1 sul filo di rasoio e vantaggio delle nostre rosso-blu al terzo inning. Singolo di Victoria McFarland che avanza poi in seconda per un errore della difesa e punto spinto a casa base dalla valida in campo sinistro del capitano Margherita Ceccanti. La difesa della Sestese è precisa e senza errori, con Mara Papucci e Chelsea Cohen che ne tengono le redini dalla pedana, e permette di mantenere il vantaggio fino al settimo inning, quando un triplo della Fuenmayor e un successivo singolo spianano la strada al pareggio della squadra di casa.

Extra-inning quindi. Si continua fino al nono inning, quando, nella parte alta, si svolgerà l’azione che cambierà il corso della partita. Margherita Ceccanti in terza base, un solo out, Chelsea Cohen al piatto. Battuta sull’esterno

sinistro che prende la palla in tuffo, pesta e corri, e Ceccanti porta la partita sul 1-2 per la Sestese. Se non che, l’arbitro ravvisa, indicato da alcune atlete del Castellana una partenza anticipata dalla terza base. L’arbitro ci pensa un secondo, poi concede l’out che riporterà il punteggio sul pari. Il manager Simona Nava inizia una veemente e giustificata protesta, ma l’arbitro convalida l’eliminazione con l’espulsione del manager. Simona Nava prende infatti una giornata di squalifica per l’appellativo poco gentile rivolto al direttore di gara.

La Sestese parte molto bene anche in Gara 2. Subito in base la lead-off McFarland con un bel doppio a sinistra, un avanzamento su una sbavatura difensiva delle Thunders e il punto del vantaggio con un pesta-e-corri su volata di sacrificio della terza in battuta, Teresa Salvatici. Nella quarta ripresa Claudia Fabbri completa il giro delle basi grazie alla valida di Carlotta Sestini, ma il 2-0 temporaneo viene immediatamente recuperato, per poi essere trasformato in uno svantaggio 2-5 con alcune valide messe al momento giusto dell’attacco veneto.

Si è visto comunque una bella Sestese, una prestazione ottima, tenendo conto che le ragazze hanno avuto pochissimo tempo per adattarsi tra loro. Non dimentichiamo che la Cohen e la McFarland sono infatti arrivate da meno di 10 giorni.


Seconda giornata: Sestese – Unione Fermana

La seconda giornata di campionato conferma la buona forma della Sestese che, in casa, strappa due vittorie alla ostica squadra dell’Unione Fermana.

Primi tre inning di Gara 1 a leggero favore della Sestese, più incisiva in fase offensiva, grazie anche alle gambe di Victoria McFarland. Il primo punto però è a favore dell’Unione Fermana con un fuoricampo della potente Cameron Prantl. Le ospiti però non reggono la pressione della partita e nella parte bassa dello stesso inning subiscono rimonta e sorpasso. Il merito va a un errore della difesa che permette l’arrivo in base di Martina Calosi, sostituita dal pinch runner Federica Baule, la quale raggiunge la seconda base su scelta difesa. L’1-1 è firmato da Gaia Benvenuti. La McFarland viene passata in base, la difesa preferisce giocarsi Azzurra Baroncini (pinch hitter al posto di Margherita Ceccanti). Con due giocatrici in base, Azzurra ringrazia della fiducia lo staff con un triplo in campo opposto sulla forte lanciatrice avversaria che varrà il definitivo 3-1.

Bella prestazione della difesa che rimane immacolata e della lanciatrice Chelsea Cohen che tiene a bada il line-up avversario.
Nella seconda gara la Sestese si porta subito in vantaggio nella seconda ripresa ancora grazie a Baroncini e Benvenuti. Ottima giornata per loro. A dare supporto alla manovra da 2 punti Flavia Carletti e Victoria McFarland. Una battuta singola per ognuna di loro.

Tensione poi al sesto con Kimberly Reeder che viene colpita per la terza volta dalla nostra lanciatrice Mara Papucci e si dirige, lanciando la mazza, verso il lanciatore e mettendole le mani addosso con due forti spinte. A separarle è l’intervento del coach di prima base sestese, Alessandro Fois. Ne susseguono alcuni spintoni, subito sedati e con l’uscita in campo di entrambe le squadre dalle panchine.

Complici gli animi caldi, la Sestese non chiude l’incontro avendone occasione e fa pareggiare l’Unione Fermana. Si passa quindi agli extra-inning, dove la Sestese ritrova una bella lucidità chiudendo un doppio gioco 6-3-5: una bellissima giocata difensiva partita dalla nostra Vicky. La partita viene infine archiviata positivamente da Gaia Benvenuti durante il primo extra-inning. Suo il singolo che porta a casa base Flavia Carletti. Un 3-2 meritato.

Peccato per gli episodi, i quali, francamente, hanno poco di sportivo e lasciano un po’ di amaro in bocca a entrambe le squadre.

Autore dell'articolo: Staff

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *